Manutenzione del tuo Aspirapolvere

Prima di darvi dei consigli sulla manutenzione e la pulizia ottimale del vostro aspirapolvere, del vostro bidone aspiratutto o della vostra scopa elettrica, il team de I Migliori On-Line tiene a precisare che lo scopo di questa guida non è quello di fornire informazioni su come agire in caso di malfunzionamento di guasto del vostro elettrodomestico, poiché questo è compito del supporto tecnico fornito dall’ azienda produttrice. A questo proposito vi consigliamo in caso di problematiche di questo tipo di leggere anche attentamente tutte le istruzioni prima di utilizzare il prodotto e di conservarne il manuale di istruzioni ed avvertenze per ogni evenienza futura.

Per usare in modo ottimale il vostro elettrodomestico, sia esso un aspirapolvere, un aspirabriciole, un bidone aspiratutto o una scopa elettrica, basterà prestare qualche piccola attenzione che ne garantirà un uso prolungato e sicuro nel tempo. Innanzitutto consigliamo di non utilizzare prodotti abrasivi per pulire il prodotto e di non immergerlo in acqua, perché ciò potrebbe danneggiare il vostro elettrodomestico; consigliamo invece di spolverarlo con un panno delicato in modo da non farlo impolverare senza rovinarlo: un panno in microfibra o in pelle di daino saranno perfetti.

Polti Lecologico AS 850Inoltre, ad eccezione dei bidoni aspiratutto, questi elettrodomestici sono destinati ad un utilizzo domestico dunque suggeriamo di non conservarli, ricaricarli e soprattutto utilizzarli all’aperto e di evitare di passarli sopra pavimenti di calcestruzzo, catrame o superfici ruvide per non danneggiare le setole. Sempre ad eccezione di alcuni tipi di bidoni aspiratutto, per un uso sicuro e tutelato non usate il vostro elettrodomestico su superfici bagnate o per aspirare liquidi.

Dritta universale è invece il fare sempre attenzione alle aperture del vostro apparecchio, assicurandovi che siano sempre libere da polvere, capelli, tessuti e qualsiasi oggetto che possa impedire la rotazione delle setole, e non raccogliere o toccare con il vostro elettrodomestico oggetti infiammabili, surriscaldati o che presentino emissione di fumo.

Nel caso di caduta accidentale del vostro apparecchio consigliamo di farlo verificare ad
un centro assistenza autorizzato perché potrebbero esserci dei mal funzionamenti
interni che limitano la sicurezza del prodotto.

Polti Vaporetto Eco Pro 3000Un discorso a parte deve essere fatto per gli aspirapolvere a vapore che, a causa delle alte temperature e della pressione a cui è sottoposto il serbatoio, devono essere maneggiati con particolare cura e attenzione per evitare di scottarsi. Ricordatevi sempre di direzionare correttamente i getti ad alta pressione, che possono essere pericolosi se usati impropriamente: il getto infatti non deve mai essere diretto verso persone, apparecchiature elettriche sotto tensione o verso l’apparecchio medesimo.
Prima di procedere al riempimento dell’apparecchio quando è caldo, lasciate raffreddare la caldaia e fate passare i tempi consigliati dal produttore prima di riempirla nuovamente. Molte macchine di questo tipo sono comunque dotate di un sistema di sicurezza del tappo che non si svita se all’interno della caldaia c’è anche una minima pressione residua.
Se invece la riempite quando è ancora calda, ove possibile,  tenete lontano il viso poiché l’acqua può evaporare al contatto con la caldaia ancora calda, provocando uno spruzzo di vapore. Nel riempire la caldaia a caldo, vi raccomandiamo di procedere con piccole porzioni d’acqua, al fine di evitare l’evaporazione istantanea dell’acqua con il rischio di scottatura.
Non svuotare mai inoltre l’apparecchio quando l’acqua all’interno della caldaia è ancora calda e non forzate l’apertura del tappo
quando l’apparecchio è in funzione; ricordiamo poi di seguire sempre le istruzioni del manuale del vostro elettrodomestico per quanto riguarda il tipo di acqua da utilizzare, poiché l’uso di un tipo di acqua sbagliata o con aggiunta di prodotti impropri può seriamente danneggiarlo e di tirarlo delicatamenteente non rovinare il cavo.

Hoover Synua SA1130Inoltre, se avete preso un elettrodomestico ricaricabile o a presa, prima di collegare l’apparecchio accertatevi che la tensione di rete corrisponda a quella indicata sui dati di targa dell’apparecchio e che la presa di alimentazione sia munita di messa a terra per non danneggiarlo. Per preservare il caricabatteria ed il cavo consigliamo anche di tenerli lontani da fonti di calore e di non utilizzare il prodotto o il carica batteria con le mani bagnate. Inoltre non si deve mai usare il caricabatteria della vostra scopa elettrica con un altro prodotto, e, viceversa, non cercando di caricare l’elettrodomestico con un caricabatteria di tipologia differente rispetto a quello in dotazione. Per scollegare il caricabatterie inoltre suggeriamo di impugnarlo e di tirarlo delicatamente per disconnetterlo dalla presta e di non tirarlo senza averlo prima impugnato, onde evitare il danneggiamento dei fili interni.

Nonostante la pulizia e la manutenzione dell’aspirapolvere sia decisamente meno complessa rispetto a quella di altri elettrodomestici e non necessiti di grossi accorgimenti, è comunque consigliabile eseguire di tanto in tanto una serie di semplici operazioni di controllo e pulizia per fare in modo che il nostro aspirapolvere possa sempre funzionare al massimo delle sue possibilità sfruttando al meglio la forza aspirante e l’efficienza del sistema di filtraggio.
A seconda del tipo di aspirapolvere, del modello e del marchio gli accorgimenti da tenere a mente saranno leggermente diversi, in questa guida vi proponiamo quindi un piccolo riassunto su come affrontare la pulizia dei diversi tipi di aspirapolvere e delle loro parti.

igiene e pulizia 3In termini generali, possiamo dire che gli aspirapolvere sono macchine resistenti e robuste costituite da un corpo centrale, solitamente in plastica dura, che contiene il motore, il sistema di filtraggio e l’alloggio per la raccolta dello sporco, mentre nelle macchine a vapore  la caldaia è solitamente in acciaio inox  per sostenere l’alta temperature e la pressione prodotta dal vapore.
Ci sono poi il tubo flessibile, quello telescopico ( in plastica o alluminio), gli snodi per connettere le diverse parti e le spazzole e i filtri.
Nel caso di aspirapolveri che lavano anche i pavimenti troveremo in aggiunta agli elementi sopra citati anche le vaschette di raccolta dell’acqua sporca e pulita.

Pulizia e cura delle spazzole

Controllate e pulite regolarmente le spazzole eliminando l’eventuale sporco rimasto incastrato all’interno, e in particolare modo peli e capelli, soprattutto dalle spazzole con le setole e da quelle rotanti. Queste ultime sono spesso progettare per poter essere aperte garantendo così una miglior pulizia delle stesse.
Per una pulizia più accurata inoltre, dopo averle staccate dal corpo principale ed esservi assicurati leggendo il libretto di istruzioni di questa possibilità, potete lavarle direttamente sotto l’acqua o con una spugna.
Ricordatevi inoltre di usarle esclusivamente per l’uso per il quale sono state fatte evitando di passarle su superfici diverse da quelle consigliare onde evitarne il danneggiamento.

Tubi flessibili e telescopici

Anche tubi, come le spazzole vanno controllati e puliti di tanto in tanto per eliminare lo sporco rimasto bloccato al loro interno che potrebbe con il tempo ostruire il tubo stesso creando problemi di aspirazione.
Fate inoltre attenzione che non siano danneggiati e riponeteli evitando di piegarli o schiacciarli.

igiene e pulizia filtro 2Pulizia e sostituzione dei filtri

Un filtro pulito è la miglior garanzia sia per ottenere un ottima aspirazione ed eliminazione dello sporco ma anche per assicurarvi che l’aria rimessa in circolo nella vostra casa sia stata adeguatamente filtrata garantendo così un ambiente sano e a prova di allergie.
La pulizia del filtro è quindi essenziale anche per la nostra salute e può variare a seconda del tipo di filtro e del modello di aspirapolvere, a questo riguardo leggete sempre con attenzione le istruzioni e contattate il servizio clienti in caso di dubbi.
In linea di massima i filtri si possono classificare in tre categorie: filtri non lavabili da sostituire periodicamente, filtri lavabili da sostituire periodicamente e filtri lavabili permanenti.
Il primo tipo è solitamente in carta o in tessuto e va sostituito abbastanza di frequente per avere sempre la massima efficienza. Il secondo tipo può essere lavato sotto l’acqua corrente e riposizionato una volta ben asciutto, questi filtri sono più duraturi, ma devono comunque essere sostituiti dopo alcuni mesi.
L’ultimo tipo è decisamente il migliore sia per quanto riguarda la resa sia perché non dovendo essere sostituito non implica costi aggiuntivi; si può semplicemente lavare sotto l’acqua e rimetterlo al suo posto una volta asciugato per bene.
Alcuni modelli di aspirapolvere sono dotati di una spia che segnala quando il filtro va pulito o sostituito.

Severin MY 7105 MulticiclonicoPulizia del contenitore dello sporco

Nei modelli senza sacco lo sporco catturato viene immagazzinato in un apposito contenitore, solitamente trasparente in modo da avere sempre sotto controllo quando va svuotato, che si stacca facilmente e può essere lavato con acqua ogni volta che è necessario.
Seguite le istruzioni del produttore soprattutto per quanto riguarda la pulizia dei modelli a cicloni.
Per quanto riguarda invece i modelli che espirano e lavano, svuotate e lavate le vaschette di raccolta dell’acqua pulita/sporca dopo ogni utilizzo per evitare che il ristagno produca cattivi odori.

sacchettiSostituzione del sacchetto

I modelli a sacco non hanno filtri o contenitori da pulire e spesso sono anche più capienti, ma di contro bisogna cambiare spesso i sacchetti facendo attenzione che non si riempiano più di quanto consigliato, pena una diminuizione importante della forza di aspirazione. Anche in questo caso alcuni modelli hanno un’apposita spia che segnala quando è il momento di sostituirlo. 

Dyson DC63 AllergyPulizia generale

Come accennato in precedenza per le altre parti del vostro elettrodomestico consigliamo di non utilizzare prodotti abrasivi e di non immergerlo in acqua, perché ciò potrebbe danneggiarlo mi modo irreparabile; consigliamo invece di spolverarlo con un panno delicato in modo da non farlo impolverare senza rovinarlo: un panno in microfibra o in pelle di daino saranno perfetti. Ricordatevi infine di pulire anche le ruote per evitare che si formino grovigli che bloccandole rischierebbero di graffiare anlcune superfici.

cavoCura del cavo

Controllate frequentemente sia la presa elettrica che il cavo facendo attenzione che non si aggrovigli e che non si formino nodi che potrebbero danneggiarlo. Staccate la spina tirando la presa stessa, assolutamente non tirate il cavo che potrebbe danneggiarsi ed essere pericoloso.

Speriamo con questi consigli di esservi stati utili e di avervi aiutato ad usare in modo più sereno e spensierato il vostro elettrodomestico!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail